Prestiti personali da 1000 euro

Una vacanza, un regalo importante, una nuova macchina, un nuovo mobile per la vostra casa…sono queste le situazioni in cui può presentarsi la necessità di richiedere un piccolo prestito anche di soli 1.000 euro. L’importo limitato richiesto, del resto, rende più veloce l’iter autorizzativo, diminuisce le garanzie necessarie e permette di non specificare la finalità del prestito stesso. Entriamo però più nel dettaglio.

Come scegliere il proprio prestito da mille euro

Nonostante l’importo ridotto interessato dal prestito, è sempre necessario avere ben chiaro l’arco temporale entro il quale si vuole restituire la cifra, la disponibilità mensile, le garanzie che si possono presentare all’istituto di credito. Entrando più nello specifico, per ottenere un prestito è solitamente necessario avere un’età compresa tra i 18 e 75 anni, avere la residenza in Italia, disporre di una busta paga o di una pensione ( o in alternativa di un garante). Non è sempre obbligatorio, ma spesso aiuta avere un conto aperto presso la banca o l’istituto di credito al quale ci si rivolge. Verificate queste condizioni, si potrà procedere all’analisi degli interessi richiesti e quindi di Tan e Taeg.

Tra le varie finanziarie Findomestic è probabilmente la più attiva nel campo dei piccoli prestiti personali, anche per la sua capillare presenza nel territorio. Apprezzate sono anche le condizioni economiche e le numerose promozioni che permettono di ottenere davvero tassi competitivi. Vista la complessità dell’offerta, il consiglio è quello di visitare direttamente il sito Findomestic, certi del fatto che i clienti si sono sempre trovati bene con questo istituto di credito.

Un discorso a parte può essere fatto per i piccoli prestiti destinati alle casalinghe che, quindi, non godono di busta paga e che devono ricorrere ad un garante che possa tutelare la banca o la finanziaria che concede il prestito. In presenza del garante, nessun ostacolo dovrebbe interferire nel rilascio di una somma così ridotta.

Un discorso simile può essere effettuato anche per i protestati. Se questa condizione fino a non molto tempo fa rendeva difficile l’accesso al debito, oggi la situazione è notevolmente cambiata e anche in questo caso la presenza di un garante permette di accedere a dei piccoli prestiti. Specifichiamo che parlando di garante ci riferiamo o a qualcuno che si dichiara disposto a saldare i nostri debiti in caso di indisponibilità o a immobili sui quali la finanziaria potrebbe se necessario rivalersi in caso di mancato rientro nel credito stesso. Qualora le classiche finanziarie non aiutino, ci si potrà comunque rivolgere al prestito tra privati.

Prestiti 1000 euro Rataweb e Poste Italiane

Se volete restituire la cifra in 18 mesi molto conveniente è la soluzione di Rataweb. Il prestito, che può essere richiesto anche online senza busta paga, è sottoposto ad un TAEG pari al 13,10% e ad un TAN fisso del 5.90% (con 16 euro di spese iniziali). Per rientrare nel prestito, dunque, sarà necessario saldare le rate mensili da 62,11 euro cadauna. L’accesso  a questo tipo di prestito è riservato a soggetti individuali in possesso di busta paga o pensione che richiedono la cifra per acquistare articoli elettronici, arredamento, lavori di ristrutturazione o impiantistica in casa, acquisto di un auto nuova, usata o a km 0, piuttosto che di un camper, una imbarcazione. Possono essere finanziate con questo prestito anche spese legate a viaggi, vacanze, tempo libero, hobby.

Buona è anche l’offerta di Poste Italiane, a cui accedere presentando carta di identità, situazione familiare, reddituale e patrimoniale. Essere in possesso di un conto Poste Italiane sicuramente aiuta l’operazione di richiesta, ma oggi è possibile gestire la richiesta anche tramite carte ricaricabili o buoni fruttiferi postali. Il sito internet o in alternativa l’ufficio postale fornirà tutti i dettagli ed indicherà la soluzione migliore.

Puoi leggere anche: