Come funzionano i prestiti con doppio quinto

Spesso si parla dei prestiti tramite la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, ma raramente si fa cenno ai finanziamenti con il doppio quinto, in questo articolo chiariremo dunque di cosa si tratti ed elencheremo le caratteristiche di questo servizio.

Le caratteristiche del doppio quinto

Partiamo con la prerogativa principale, ovvero il doppio quinto è una cessione sullo stipendio o sulla pensione anziché arrivare fino al 20% arriva fino al 40% anche nel caso in cui si abbia un pignoramento in corso.
Il finanziamento tramite cessione con il doppio quinto permette dunque al richiedente di poter ottenere una rata cedibile che arriva fino ai due quinti della sua busta paga o della sua pensione di anzianità, facendo in modo dunque di ottenere un credito decisamente più elevato rispetto ai normali prestiti personali o con la classica cessione del quinto. Si tratta di un tipo di prestito che viene consigliato maggiormente ai soggetti che stanno affrontando un pignoramento in corso, infatti con il doppio quinto è inoltre possibile ottenere una cessione quinto ed un secondo prestito personale che aiutano a far fronte al problema. Il doppio quinto è quindi una forma di finanziamento praticamente uguale alla cessione del quinto solo raddoppiata in quanto la classica cessione prevede che la rateizzazione mensile non debba essere superiore ad un quinto dello stipendio netto o della pensione e viene detratta direttamente dallo stipendio o dal cedolino della pensione. Il prestito con il doppio del quinto permette quindi di aumentare notevolmente la rata da pagare mensilmente fino ai due quinti dello stipendio, questo fa si che sia la soluzione di ottenimento di credito non finalizzato migliore per coloro che hanno velocemente bisogno di una somma di denaro decisamente più alta in confronto al denaro che viene erogato attraverso la classica cessione del quinto.

Servizi disponibili con il doppio quinto

Con il prestito tramite cessione con doppio quinto è previsto il pagamento di una rata mensile piuttosto elevata la quale bisogna valutare attentamente se sia sostenibile durante il rimborso che deve essere costante nel tempo. Proprio per questo motivo questo tipo di finanziamento viene consigliato a coloro che godono di un contratto di lavoro a tempo indeterminato e che hanno già ottenuto un pignoramento in corso sul loro stipendio così quindi da aiutare il rimborso dell’ammortamento. È importante sottolineare che la cessione con doppio quinto fa si di poter ottenere una rata mensile che viene calcolata sul denaro al netto ricevuto dal lavoratore richiedente attraverso la differenza tra i due quinti della busta paga e la somma dovuta con il pignoramento.

Come e dove richiedere il doppio quinto

La cessione con doppio quinto può essere richiesta da tutti coloro che possiedono un contratto di lavoro a tempo indeterminato e da tutti i soggetti pensionati INPS, ma non solo, è rivolto anche a coloro che durante la loro storia finanziaria sono stati reputati protestati, cattivi pagatori o che non possano per qualsiasi altro motivo accedere alle altre forme di finanziamento.
Per richiedere ed ottenere questo tipo di servizio il lavoratore richiedente si deve rivolgere presso una filiale dell’ente che erogherà la somma di denaro al quale si ha intenzione di fare richiesta del prestito ed essere munito sia della documentazione classica necessaria quale un documento di identità valido come ad esempio la carta di identità o la patente di guida, il codice fiscale, una copia dell’ultima busta paga ricevuta o cedolino della pensione e ultimo documento CUD ricevuto sia di una prova del fatto che goda di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o che goda di una pensione che sia superiore mensilmente alla somma di 443,12 euro. I requisiti necessari per ottenere questo prestito sono avere un’età compresa tra i diciotto e i novant’anni e essere residenti nel territorio italiano.

Puoi leggere anche: