Come ottenere piccoli prestiti postali

Per ottenere dei piccoli prestiti postali ci sono diverse opzioni alle quali il cliente può rivolgersi.

Come funziona il prestito BancoPosta

La prima è il Prestito BancoPosta, la soluzione ideale per realizzare i propri progetti scegliendo il piano di rimborso più adatto alle proprie esigenze. Si possono richiedere fino a 30.000 euro ed è disponibile in qualsiasi ufficio postale, anche quelli aperti il sabato mattina. L’importo minimo richiedibile è pari a 3000 euro e quello massimo è di 30000 euro. La durata va dai 24 agli 84 mesi. I requisiti per ottenere questo prestito non sono tantissimi, basta infatti avere la residenza in Italia e avere un reddito da lavoro o da pensione dimostrabile prodotto in Italia. Per richiedere Prestito BancoPosta basta recarsi in un Ufficio Postale abilitato e presentare la documentazione richiesta, ovvero un documento d’identità in corso di validità, la tessera Sanitaria e un documento di reddito. Ovviamente a seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente e per accedere a particolari promozioni in corso, potrebbero essere richiesti da parte delle poste ulteriori requisiti o documentazione aggiuntiva rispetto a quella qui che abbiamo precedentemente elencato. È possibile ricevere l’importo richiesto, ovviamente in caso di approvazione del finanziamento, tramite svariati metodi come ad esempio con accredito sul Conto Corrente BancoPosta, per i Titolari di Conto Corrente BancoPosta, tramite accredito sulla carta PostePay Evolution, per i Titolari di Carta PostePay Evolution, tramite accredito sul Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario per i Titolari di Libretto postale, tramite accredito su conto corrente bancario o direttamente in contanti allo sportello dell’ufficio postale (per importi fino a 10.000 euro) per tutti gli altri clienti che non sono in possesso di carte, conti o libretti. Il rimborso delle rate è mensile ed avviene, in base al tipo di clientela, tramite un addebito diretto su Conto Corrente BancoPosta, Carta Postepay Evolution, Conto Corrente Bancario o tramite il pagamento di bollettini postali Si tratta di un prestito sicuro in quanto è possibile sottoscrivere una copertura assicurativa facoltativa fatta appositamente per tutelare il titolare e la sua famiglia.

BancoPosta Flessibile, per i titolari di un libretto

Un altro piccolo prestito postale è il Prestito BancoPosta Flessibile che si adatta alle proprie esigenze ed è dedicato ai titolari di Conto BancoPosta o di Libretto postale. È possibile grazie a questo servizio modificare l’importo della rata, o spostarla alla fine del finanziamento e anche in questo caso è disponibile in qualsiasi ufficio postale, anche in quelli aperti il sabato mattina. Gli importi erogabili vanno da 3 mila a 30 mila euro e la durata va dai 24 ai 180 mesi. Prestito BancoPosta flessibile è il prestito personale che si può richiedere se si risiede in Italia e si ha un reddito da lavoro o pensione dimostrabile prodotto in Italia. Per richiedere il Prestito BancoPosta flessibile basta recarsi in un Ufficio Postale abilitato ad elargirlo e presentare la seguente documentazione necessaria, ovvero, un documento d’identità in corso di validità, la tessera Sanitaria ed un documento di reddito. Anche in questo caso a seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente o per accedere a particolari promozioni in corso potrebbero essere richiesti da parte di poste italiane ulteriori requisiti o documentazione aggiuntiva rispetto a quella già elencata. Il Prestito BancoPosta Flessibile viene erogato in un’unica soluzione attraverso un accredito diretto sul conto BancoPosta intestato al richiedente.
La durata di questo tipo di prestito va da un minimo di 24 mesi a un massimo di 108 mesi e il rimborso avviene tramite il pagamento di rate fisse mensili addebitate automaticamente sul Conto BancoPosta del richiedente. Questo tipo di prestito è dedicato anche ai titolari di Libretto Postale Nominativo Ordinario e viene erogato a loro in un’unica soluzione con accredito diretto su conto corrente bancario intestato al richiedente.
La durata del prestito in questo va da un minimo di 24 mesi a un massimo di 84 mesi e il rimborso avviene attraverso il pagamento di comode rate fisse mensili addebitate automaticamente sul conto corrente bancario.

 

 

 

 

 

 

Puoi leggere anche: