Prestiti per dipendenti interinali

È ben noto che i così detti lavoratori interinali in quanto non godono di un contratto di lavoro a tempo determinato e il loro periodo di lavorativo prevede un arco di tempo predefinito, abbiano più difficoltà delle altre categorie di lavoratori ad accedere a finanziamenti di ogni tipo in quanto le garanzie che possono dare agli istituti di credito sono ben poche vista la loro precaria situazione lavorativa. In ogni caso il contratto di lavoro che il lavoratore sottoscrive al momento dell’accettazione del posto di lavoro è anche se in maniera precaria e limitata, è una sorta di garanzia purché minima della ricezione di uno stipendio ma che permette a questa categoria di lavorati di poter ottenere dei piccoli prestiti, ovviamente le cifre erogate non sono molto alte e sono ben distanti da quelle che solitamente vengono elargite ai lavoratori dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato, ma specie in questo periodo, possono rappresentare un aiuto per far fronte a diversi tipi di esigenze. I lavori interinali possono dunque rivolgersi ad alcune banche ed istituti di credito che erogano loro dei prestiti personali o possono rivolgersi più facilmente ad Ebitemp, l’ente bilaterale per il lavoro temporaneo, nato appositamente per risolvere questo tipo di questioni.

I prestiti per i dipendenti interinali di Ebitemp

Come abbiamo già detto, l’Ebitemp è l’Ente Bilaterale per il Lavoro Temporaneo, il quale si occupa di offrire a i lavoratori interinali che ne hanno bisogno l’opportunità di ottenere dei piccoli finanziamenti personali con vantaggiosi tassi fissi pari a zero, dove le commissioni di pratica e ogni tipo di spesa istruttoria sono assenti, ciò è stato reso possibile da una convenzione che la Banca Monte dei Paschi di Siena ha stipulato con l’Ente. Questo tipo di finanziamento viene solitamente concesso a tutti i lavoratori interinali che lavorano per una delle agenzie facenti parte dell’Ente e ma che abbiano un periodo di anzianità maggiore a trenta giorni. È bene sottolineare che, una delle caratteristiche principali di questo prestito, è che per essere concesso vi deve essere compatibilità economica tra la somma che viene richiesta e lo stipendio che il richiedente percepisce.

Come richiedere il prestito con Ebitemp

Per fare richiesta del finanziamento di Ebitemp basta compilare l’apposito modulo di richiesta che si trova facilmente online sul sito ufficiale di Ebitemp, in qualsiasi ufficio delle agenzie per il lavoro convenzionate o nelle sedi di alcune associazioni sindacali. In modo da compilare il modulo correttamente è necessario che il richiedente inserisca tutti i propri dati personali, le caratteristiche principali riguardanti il suo contratto lavorativo che possono avere a che fare su quanto guadagna e sulla durata del contratto, la finalità per la quale il prestito viene richiesta (tale finalità viene presa in considerazione soltanto del momento in cui i prestiti richiesti sono superiori alla cifra di mille euro), nella domanda inoltre bisogna indicare quale sia la sede della banca Monte dei Paschi di Siena alla quale si intende rivolgersi e dove una volta la richiesta verrà accettata il cliente andrà a ritirare la somma di denaro ed infine sia tutti i dati relativi al proprio conto corrente e la somma di cui si ha bisogno e il numero di rate che si preferisce pagare per il piano di ammortamento. Una volta compilata correttamente la domanda per ottenere il prestito dovrà essere spedita direttamente alla sede di Ebitemp, l’indirizzo lo si trova sul sito ufficiale, alla quale bisogna allegare una copia della carta di identità, una copia del tesserino di sanità o del codice fiscale e per finire quella del contratto di lavoro. La valutazione della richiesta arriva in tempi brevi presso l’abitazione indicata dal richiedente.

Prestito Ebitemp: caratteristiche principali

La cifra massima che in cliente può ottenere non è altissima, ovvero pari a 2.500 euro ma può rivelarsi un valido aiuto per ogni necessità. Si può inoltre fare richiesta di somme di denaro maggiori a 2500 euro ma possono essere richieste solo da chi, in precedenza, ha già richiesto questo prestito ma per una somma inferiore a 2500 euro e non ha avuto ritardi nei pagamenti, in ogni caso le rate dell’ammortamento non possono superare il numero di 42.

.

.

Puoi leggere anche: