Prestiti senza busta paga e garante

Non sempre risulta semplice aver accesso ad un prestito senza busta paga, soprattutto se non c’è neanche un garante. Vediamo quali sono le garanzie alternative che possiamo presentare alla banca per ottenere il finanziamento di cui abbiamo bisogno.

Vediamo come funzionano i prestiti per quei clienti che siano senza busta paga e non abbiano la possibilità di presentare un garante che si offra di farsi carico delle eventuali rate di rimborso non pagate. Scopriamo quali sono le banche presso le quali richiedere questo tipo di prestiti e quali sono le opzioni proposte. Infine come effettuare la richiesta del finanziamento desiderato in modo da ricevere i soldi di cui abbiamo bisogno nel più breve tempo possibile.

Prestiti senza garante: come funzionano?

Molto spesso ci si trova nella situazione di dover richiedere un prestito, tuttavia non sempre risulta semplice riceverlo. Le garanzie che richiede la banca per erogare il finanziamento di cui abbiamo bisogno sono infatti spesso troppo restrittive, tanto da portare molti clienti a rinunciare al credito richiesto. Tra i requisiti maggiormente ricercati dagli istituti finanziari ci sono innanzitutto la busta paga (o la pensione), e in alternativa ad essa la presentazione della firma di un garante, che in caso di mancato pagamento da parte nostra si farà carico della somma non rimborsata.

Nel caso in cui non si possedessero questi requisiti, risulta più complicato ricevere il finanziamento desiderato. Esistono però delle alternative alle garanzie appena dette. La prima possibilità è rivolta a tutti i lavoratori autonomi che abbiano bisogno di una determinata somma di denaro. In questo caso, anche in mancanza di un garante, quello che possiamo presentare alla banca presso la quale ci rivolgiamo è l’ultima dichiarazione dei redditi, sulla base della quale si determinerà l’esito positivo o negativo della concessione del prestito e la somma che potremo richiedere.

Un’ulteriore opzione è rivolta invece ai clienti che abbiano una casa di proprietà. In questo caso la maggior parte delle banche offre la possibilità di ricevere il finanziamento tramite l’ipoteca dell’immobile. Nel caso in cui non fossimo in grado di effettuare il pagamento della rata di rimborso pattuita, la banca potrà procedere con la vendita all’asta dell’abitazione. Perciò si tratta di un’operazione sicuramente rischiosa per il cliente e dunque da valutare attentamente, ma che in mancanza di altre garanzie costituisce l’unico modo per ricevere il finanziamento di cui abbiamo bisogno.

Come ricevere un prestito senza garante

Per ricevere un prestito senza busta paga e senza garante, ma con i requisiti appena visti, si può procedere come sempre in due diversi modi: tramite la procedura online o recandosi in filiale. Tutte le maggiori compagnie offrono ormai ai propri clienti la possibilità di effettuare la richiesta di qualsiasi tipo di finanziamento direttamente dal proprio sito internet, semplicemente autenticandosi tramite le proprie credenziali.

Tra le banche che offrono questo tipo di servizio troviamo ad esempio Agos, Bnl, Compass, Unicredit e Findomestic, che come sempre sono tra le compagnie più affidabili se siete alla ricerca di un prestito. Dunque quello che dovrete fare per ottenere un prestito anche senza busta paga né garante sarà inserire l’importo di cui abbiamo bisogno e la durata da noi preferita, e dovremo allegare tutte la documentazione che ci verrà richiesta.

In pochi giorni la banca valuterà la nostra posizione e deciderà se erogare o meno il prestito da noi richiesto. Come abbiamo detto, tutto ciò sarà possibile farlo anche recandoci presso la nostra banca. Per farlo ci basterà fissare un appuntamento sempre tramite il sito internet oppure telefonicamente. In questo caso la nostra procedura verrà gestita da un operatore che saprà inoltre darci ulteriori informazioni riguardo i finanziamenti offerti dalla compagnia.

Puoi leggere anche: