Prestiti senza busta paga in 24 ore

Una delle caratteristiche che viene spesso ricercata nei prestiti è la velocità di erogazione. Per questo motivo vedremo in che modo è possibile ricevere un finanziamento in sole 24 ore anche per coloro che siano senza busta paga. Scopriamo le condizioni di questo tipo di prestiti per disoccupati e come procedere con la richiesta online o recandosi in filiale.

Ricevere un prestito in 24 ore? Oggi è possibile, semplicemente collegandosi al sito internet della banca presso la quale intendiamo effettuare la richiesta. Vedremo in particolare i requisiti richiesti ai clienti che non abbiano una busta paga, requisito che viene spesso richiesto dalle compagnie come garanzia per il pagamento delle rate di rimborso, che vengono trattenute molte volte dallo stipendio o dalla pensione.

Prestiti veloci in 24 ore: come fare se si è senza busta paga?

Quella dei prestiti senza busta paga né garante, veloci e con erogazione in sole 24 ore è sicuramente un’ottima opportunità, visto che molte volte non possiamo aspettare troppo tempo per ricevere la somma di cui abbiamo bisogno. Coloro che solitamente non hanno problemi ad aver accesso al credito di cui hanno bisogno in tempi brevi sono i lavoratori dipendenti e i pensionati, che possono garantire alla banca un’entrata assicurata ogni mese, dalla quale verrà trattenuto l’importo mensile pattuito per effettuare il rimborso.

E per chi non avesse la busta paga? È il caso ad esempio dei lavoratori autonomi, che a volte possono avere difficoltà nel ricevere il prestito desiderato. Molte banche, per fortuna, concedono prestiti in 24 ore anche a chi non possa presentare la busta paga o il cedolino della pensione come garanzia. Diverse sono le garanzie alternative che possiamo mostrare alla compagnia per ricevere il finanziamento di cui abbiamo bisogno.

La prima soluzione è quella della presentazione dell’ultima dichiarazione dei redditi. Questa documenterà la nostra situazione reddituale e permetterà alla banca di fare un’analisi approfondita su di noi, in modo da decidere se concederci o meno il prestito da noi richiesto. Ovviamente la somma alla quale potremo aver accesso dipenderà dal nostro reddito.

Un’ulteriore possibilità è quella di presentare un garante. Quest’ultimo assicurerà alla banca il pagamento delle rate di rimborso da parte nostra, ed in caso contrario si farà carico della somma non restituita. Infine, per ricevere un prestito senza busta paga in 24 ore la soluzione “estrema” è quella di ipotecare la propria casa. In questo caso, se non fossimo in grado di restituire la somma anticipataci dalla banca, quest’ultima si rifarà sulla nostra abitazione vendendola all’asta.

Come richiedere un piccolo prestito senza busta paga

Se siete alla ricerca di un finanziamento veloce con erogazione in 24 ore, il nostro consiglio è quello di procedere con la richiesta online. Non fatevi spaventare dall’idea di non essere pratici con l’uso del computer perché è semplicissimo richiedere un prestito tramite il sito internet della vostra banca. Le migliori compagnie alle quali affidarsi, anche per la facilità con la quale possiamo effettuare la richiesta, troviamo ad esempio Agos, Bnl, Findomestic, Compass, Unicredit e non solo.

Abbiamo visto quali sono le garanzie alternative che potrete presentare se siete senza busta paga. Dunque tutto ciò che dovrete fare sarà allegare tutta la documentazione che vi verrà richiesta, ovviamente dopo aver inserito i vostri dati personali e quelli del finanziamento di cui avete bisogno, con l’importo e la durata che preferite per il rimborso.

I soli documenti personali che dovrete avere con voi saranno la carta d’identità e il codice fiscale. Una volta effettuata la richiesta, se rientrate in tutti i requisiti specificati sul sito internet della banca, riceverete una risposta al più presto. Se non risultano esserci particolari problemi con la vostra pratica, i soldi che avete richiesto vi verranno caricati sul conto corrente a voi intestato in sole 24 ore, e potrete finalmente effettuare l’acquisto che desiderate.

Prestiti senza busta paga: come funzionano

E’ possibile ottenere un piccolo prestito senza busta paga? Come si può ottenere liquidità pur non avendo una garanzia di reddito? Questa è una delle domande più diffuse sul web circa i finanziamenti online. Oggi, come molti di voi sanno, è facile che un lavoratore non abbia una busta paga a tempo indeterminato. 

Sono sempre di più le aziende che assumono con contratti provvisori alternativi e per moltissime persone accedere ai prestiti personali, anche solo per finanziare i piccoli acquisti, è un vero e proprio incubo. In questa breve guida vedremo cosa possiamo fare per ottenere un prestito senza busta paga in modo semplice e, tutto sommato, poco costoso.

Per prima cosa va detto che un prestito senza busta paga altri non è che un finanziamento con cui è possibile accedere al credito senza dover presentare, a garanzia, una busta paga a tempo indeterminato o una pensione di anzianità (come sappiamo sono queste 2 le garanzie più ambite dalle banche).

Ovviamente non bisogna pensare che prestiti senza busta paga equivalga a prestiti senza alcuna garanzia. Qualsiasi istituto di credito vuole una garanzia a supporto del credito erogato, pertanto dobbiamo entrare in quest’ottica di ragionamento se vogliamo capire come funzionano le dinamiche e sfruttarle a nostro vantaggio.

Ad esempio, anche un lavoratore precario (con contratto a tempo determinato) può richiedere un piccolo finanziamento se il rimborso avverrà prima della scadenza del suo contratto di lavoro. Questo, ovviamente è solo un piccolo esempio ma rende bene l’idea. Se vuoi ottenere un finanziamento oggi, piccolo o grande che sia, devi ragionare in modo flessibile.

I tempi stanno cambiando e, sempre più spesso, è fondamentale riuscire a comprendere questi cambiamenti e sfruttarli a proprio favore piuttosto che piangersi addosso. Le banche hanno problemi di crediti incagliati (ossia debiti che i clienti non sono in grado di rimborsare pienamente), pertanto sarà molto difficile che si possa tornare in breve tempo ai prestiti senza busta paga.

Possiamo lamentarci per questo, oppure prendere atto della cosa e cercare di aggirare il problema a proprio favore, trovando soluzioni alternative. I piccoli prestiti, di fatto, permettono di ottenere credito anche in condizioni “limite” perchè per gli istituti di credito rappresentano un rischio ancora gestibile. Ovviamente devono essere supportati da garanzie che, in assenza di busta paga, pensione o di altro reddito da lavoro dipendente, possano comunque dare sicurezza che l’importo erogato verrà rimborsato nei tempi previsti.

Le garanzie alternative alla busta paga

Vediamo, ora, quali sono le principali garanzie alternative alla busta paga che possiamo proporre alla banca per farci erogare il finanziamento di cui abbiamo necessità:

  • garante: può sembrare scontato, quasi banale, ma con un garante possiamo ottenere un finanziamento senza busta paga in maniera piuttosto semplice e veloce;
  • proprietà: hai una proprietà? Un immobile, un’assicurazione sulla vita o un fondo deposito? Sappi che, seppur in misura minore e in modo diverso queste sono delle garanzie che possono essere sufficienti per farti ottenere un prestito personale;

Un altro consiglio che possiamo dare è quello di non sottovalutare anche gli strumenti che si trovano sul web. Grazie ad internet, ad esempio, si sono andati diffondendo molto velocemente i prestiti tra privati delle piattaforme Smartika e Prestiamoci, i 2 brand di riferimento che stanno dominando il settore.

Li si può tentare, perchè spesso le garanzie necessarie sono un po più flessibili rispetto a quelle delle banche, pertanto per alcuni può essere molto meno complesso ottenere un piccolo finanziamento a condizioni vantaggiose e in tempi abbastanza rapidi. Questo non vuol dire che vengano erogati prestiti senza busta paga come se nulla fosse. Anche questa forma di finanziamento, infatti, prevede delle garanzie ma, in alcuni casi, sono meno stringenti di quelle di banche e finanziarie e i tassi risultano essere più convenienti.

In conclusione possiamo dire che oggi i prestiti tra privati rappresentano una valida alternativa ai normali finanziamenti bancari sia che si disponga di una busta paga o meno.

Prestiti senza garanzie

Volendo riassumere quello che riguarda il mondo dei prestiti senza garanzie e senza busta paga possiamo dire che ottenere un finanziamento è possibile anche oggi che le banche e le finanziarie hanno stretto i cordoni e rendono più complesso l’accesso al credito. Quello che bisogna aver bene chiaro in mente è il fatto che gli istituti di credito non vogliono erogare finanziamenti a chi potrebbe non restituirli.

Il più grande problema delle banche, infatti, sono i crediti deteriorati. Le banche italiane ne sono piene e non hanno alcuna voglia di aumentarne la percentuale. Dimostrare all’istituto di credito che si è in grado di rimborsare il capitale concesso è fondamentale. Se non si ha una busta paga si deve trovare una soluzione alternativa che possa dare sufficiente garanzia.

Puoi leggere anche: