Cessione del quinto a cattivi pagatori

Il prestito tramite la cessione del quinto dello stipendio è un tipo di finanziamento perfette per ottenere una somma di denaro anche per i lavoratori che sono stati protestati o stati definiti cattivi pagatori i quali sono quindi segnalati nelle banche dati degli istituti finanziari e di credito perché hanno avuto dei ritardi nei pagamenti o addirittura l’interruzione nel rimborso di prestiti precedentemente ottenuti. Attraverso la cessione del quinto sia i protestati che i cattivi pagatori hanno la possibilità di richiedere in tranquillità un finanziamento e poi rimborsarlo tramite delle comode rate mensili che vengono detratte in maniera automatica dal proprio datore di lavoro, togliendo dalla busta paga la somma della rata ogni mese. Togliendo dunque il rischio di non ricevere i pagamenti da parte del titolare del finanziamento non c’è bisogno per l’istituto di credito o per la banca di dover chiedere grandi garanzie da parte del cliente e di dover indagare sulla sua storia creditizia. In questo articolo, vedremo quali siano alcuni degli istituti finanziari che erogano cessioni del quinto ai cattivi pagatori.

4 Credit: Cessione del quinto per cattivi pagatori per dieci anni

Grazie al prestito tramite la cessione del quinto del gruppo monetario 4 Credit i cattivi pagatori possono riuscire a richiedere ed ottenere l’erogazione di un prestito personale senza difficoltà. Egli può rimborsare all’agenzia di credito tutte le rate da pagare attraverso un piano di ammortamento molto comodo che può arrivare fino ad un massimo 120 mesi e l’importo massimo che si può ottenere arriva alla cifra di 50.000 euro.
Il cliente interessato può richiedere assistenza ed un preventivo totalmente gratuito sul sito internet di 4 Credit. Basta infatti compilare correttamente tutti i campi presenti nel modulo e inserendo alcune informazioni principali si verrà ricontattati in pochissimo tempo da un consulente della società che valuterà assieme al cliente la soluzione migliore adatta alle sue esigenze.
4 Credit valuta le richieste di cessione del quinto per cattivi pagatori da parte di diverse categorie di clientela come ad esempio i lavoratori dipendenti statali o ministeriali, i dipendenti pubblici, i dipendenti di aziende private ed infine anche i pensionati che avranno come garanzia il loro cedolino della pensione dal quale saranno detratte le rate da parte dell’istituto erogante la pensione.
Per quanto riguarda i dipendenti statali, i dipendenti ministeriali e quelli pubblici l’anzianità di servizio presso il loro posto di lavoro richiesta equivale ad un minimo di tre mensilità, mentre per quanto riguarda i dipendenti privati per ricevere la cessione del quinto c’è bisogno di un periodo di anzianità più lungo il quale non è lo stesso per tutti ma dipende da caso in caso in base alle caratteristiche del cliente.

Figenpa: cessioni del quinto fino a 50 mila euro anche per cattivi pagatori

Anche i dipendenti pubblici o ministeriali, i dipendenti privati o i soggetti pensionati che sono stati protestati o inseriti nella lista dei cattivi pagatori possono fare richiesta di una somma di denaro fino ad un massimo di ben 50.000 euro, attraverso il prestito tramite la cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Anche nel caso di Figenpa parliamo di un prestito personale che vede come caratteristica principale il rimborso di tutte le rate mensili in modo diretto dal proprio datore di lavoro, grazie a delle comode trattenute sullo stipendio del lavoratore, stesso discorso vale per i pensionati ma le trattenute verranno effettuate sulla sua pensione. Figenpa con la qua cessione del quinto offre fino a 50.000 euro con rate da 24 fino ad un massimo di 120 mesi, tasso fisso per tutta la durata del contratto. Il prestito non è finalizzato, dunque il cliente non deve fornire alla banca le motivazioni per cui richiede il prestito.

 

Puoi leggere anche: