Prestiti d’onore per frequentare un master

Rimpinguare il proprio curriculum con un corsi di perfezionamento e master è sicuramente un diritto inalienabile per ogni laureato, tuttavia non tutti sono capaci di finanziare il costo relativo al master che si intende frequentare con i propri risparmi. Può capitare ad esempio che i propri genitori non siano in grado di far fronte alle spese che un master di durata variabile può comportare, oppure semplicemente non è raro il caso di studenti che, desiderosi di emanciparsi finanziando in prima persona i propri studi, non vogliono privarsi di frequentare un master capace di arricchire culturalmente e didatticamente la propria persona al termine del regolare corso di studi.

A questo proposito, una delle soluzioni più gettonate che consentono di finanziare il costo del proprio master in maniera legale e sicura, è il prestito d’onore. Gli studenti che dopo essersi laureati intendono frequentare master per approfondire le proprie conoscenze infatti, possono richiedere questo tipo di finanziamento che non prevede la presenza di garanti e come requisiti fondamentali prende in considerazione le votazioni del diploma di maturità e degli esami universitari.

Nei paragrafi seguenti andremo a vedere quali sono le modalità per ottenere un prestito d’onore al fine di frequentare un master e forniremo in ultimo un esempio pratico riguardante un particolare finanziamento concesso dall’ente bancario Unicredit.

Come ottenere un prestito d’onore per frequentare un master

Per ottenere un prestito d’onore finalizzato alla frequentazione di un master è necessario, come tutte le operazioni finanziarie, possedere le caratteristiche necessarie e seguire le disposizioni fornite da chi si occupa dell‘erogazione dei prestiti. Come è stato già anticipato nell’introduzione, non sono necessarie le classiche garanzie come per esempio la busta paga o la dichiarazione dei redditi, ma dal punto di vista reddituale sarà sufficiente semplicemente fornire la documentazione che attesti la mancanza di mezzi economici adatti a sostenere i costi del master.
Per quanto riguarda le garanzie legate allo studio invece, bisognerà presentare i voti del diploma di maturità, degli esami universitari e della laurea.

Ma com’è possibile ottenere un prestito d’onore per la frequentazione di un master?
E a chi bisogna rivolgersi?
Purtroppo questo tipo di finanziamento non è particolarmente pubblicizzato e neanche sul web si trovano le informazioni dettagliate per procedere alla finalizzazione del prestito. Se si vuole conoscere in maniera esaustiva il funzionamento del prestito d’onore ci si può recare presso gli uffici provinciali, comunali o regionali che si occupano dell’erogazione degli stessi oppure visionare i prodotti proposti da alcuni istituti bancari convenzionati con le università.
Una volta ottenute le informazioni necessarie ed essersi premuniti dei requisiti, basterà compilare i moduli specifici e la domanda di ottenimento del prestito presso l’ente prescelto così da ottenere la somma necessaria.

Prestito Ad Honorem Unicredit: il miglior finanziamento per il tuo master post-universitario

Nelle righe precedenti abbiamo accennato alla possibilità di richiedere un prestito d’onore per la frequentazione di un master agli istituti creditizi, tuttavia non tutti hanno a disposizione questo tipo di prodotto. Uno dei prestiti più convenienti in questo campo è proposto da Unicredit, che con il suo “prestito Ad Honorem” consente ai propri clienti che abbiano terminato il loro percorso di studi di frequentare un master in tutta tranquillità impegnandosi a restituire con calma la cifra ottenuta negli anni successivi.

Il finanziamento in questione è elargito per un periodo che va dai 12 ai 36 mesi, e, come da regolamento, lo studente potrà restituire il capitale richiesto con la possibilità di usufruire di un periodo di ponte massimo di due anni, nei quali si impegnerà in tutta serenità a trovare un lavoro adatto per restituire il debito. Il prestito Ad Honorem di Unicredit tiene conto, come già anticipato in precedenza, delle votazioni ottenute nel percorso di studio, e al termine del prestito la quota erogata e gli interessi verranno trasformati in un prestito personale restituibile entro 15 anni.

Leggi anche: prestiti d’onore Invitalia

Puoi leggere anche: